Rimozione metalli pesanti dall'acqua

Alcuni settori industriali come quello dei trattamenti superficiali, in particolare il settore dell’industria galvanica producono grossi quantitativi di acque reflue inquinate da metalli pesanti e non. Le industrie non sono però l’unica causa: i metalli pesanti possono entrare nelle falde anche per effetto della pioggia acida che penetra nel terreno fino ad arrivare a contaminare i fiumi, i mari e fonti d’acqua.

Come possono essere eliminati i metalli pesanti dall’acqua?

I metalli pesanti compongono la crosta terrestre e in piccola misura entrano nel nostro corpo attraverso il cibo che ingeriamo, l’acqua che beviamo e l’aria che respiriamo.
Esempi di metalli pesanti includono il mercurio (Hg), il cadmio (Cd), l’arsenico (As), il cromo (Cr), il tallio (Tl) ed il piombo (Pb) e alcuni di loro, per esempio rame, selenio, zinco sono essenziali per mantenere il metabolismo del corpo umano.

A basse concentrazioni, i metalli pesanti nell’acqua non costituiscono un pericolo per l’organismo. Tuttavia, a concentrazioni elevate provocano inquinamento e tossicità, rendendo necessario eliminare i metalli pesanti dall’acqua.

Captive Systems, sfruttando la capacità di funzionalizzare i fluidi magnetici ad hoc, offre soluzioni di trattamento per l’eliminazione dei metalli pesanti dall’acqua come zinco, nichel piombo, mercurio e cadmio.
La tecnologia permette anche la rimozione di metalli preziosi come rame, oro e argento. La possibilità di desorbire a seguito di opportuni lavaggi il composto rimosso offre la possibilitàà recuperarlo ed ottenere materie prime di seconda generazione.

eliminare metalli pesanti dall acquametalli pesanti nell acqua